Finte coop, frode da 20 milioni di euro

Una frode fiscale da 20 milioni di euro è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Como. Ad attuarla diciotto cooperative che, dal 2011 al 2015, hanno emesso e utilizzato fatture per operazioni inesistenti, finalizzate alla creazione di fittizi crediti Iva a favore di un consorzio. Al termine degli accertamenti di polizia giudiziaria svolti per il contrasto del caporalato di appalti, le Fiamme Gialle di Como hanno denunciato 22 persone, di cui 4 gestori di fatto e 18 amministratori di diritto, residenti nelle Province di Como, Lecco, Varese, Monza Brianza, Reggio Calabria e Messina, ritenuti a vario titolo responsabili dei reati di emissione di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture false, omessa dichiarazione, occultamento e distruzione di documenti contabili. Nel corso delle operazioni sono già stati sequestrati 4 immobili di cui 1 villa con 14 vani, denaro contante depositato in 89 conti correnti e 2 autoveicoli.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. MI-Lorenteggio
  2. MI-Lorenteggio
  3. MI-Lorenteggio
  4. MilanLive
  5. Comune di Milano

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Salerano sul Lambro

FARMACIE DI TURNO

    Gioca con noi con le PINYPON

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...